Perché scegliere l'osteopatia

Perché è naturale… nulla di più naturale delle mani dell’Osteopata per ripristinare ciò che la natura ha stabilito, e cioè la mobilità delle strutture corporee e dunque la loro funzione;

Perché ha basi scientifiche solide... che comprendono l’anatomia, la fisiologia, la neurologia e la biomeccanica;

Perché non usa farmaci né altri strumenti… è risaputo che i farmaci danno effetti collaterali, oltre al fatto che insieme ad altri strumenti mirano solo alla cessazione del sintomo. Gli unici “strumenti” utilizzati dall’Osteopata solo le sue mani e la sua conoscenza;

Perché mira alla causa e non solamente alla cessazione del sintomo… sia i farmaci che qualsivoglia strumento non mira all’eliminazione della causa del problema, ma solo alla sua manifestazione (sintomo), cosa che invece fa l’Osteopata grazie alle sue conoscenze e alla sua sensibilità palpatoria;

Perché porta al benessere e all’equilibrio psico-fisico… non è stato un’Osteopata a dire “Mens sana in corpore sano” ma è un principio assolutamente corretto anche in una visione osteopatica;

Perché riduce le recidive e aiuta anche a prevenire possibili problemi futuri… andando a ripristinare la funzionalità dell’apparato locomotore e non solo, agisce alla radice del problema e per questo impedisce o riduce la possibilità che il problema si ripresenti. Inoltre le alterazione di mobilità potrebbero nel tempo portare ad altri problemi non ancora manifesti e grazie al trattamento osteopatico questi ulteriori problemi possono essere evitati;

Perché il suo “approccio” è dolce e non reca dolore… a differenza di altre metodiche, l’Osteopatia può essere considerata una pratica dolce, che non reca dolore, neanche durante le manipolazioni, chiedere a chi l’ha già provata per credere.


Leggi di più: http://www.marcopaonessa.it/percheacute-scegliere-losteopatia.html#ixzz4tiRS2hl4